Come diventare parrucchiera?

Diventare parrucchiere o hair stylist è il sogno di moltissime ragazze e ragazzi. Lavorare con i capelli non significa solo mettere in campo tutte le proprie conoscenze e la propria creatività, ma anche ricevere la fiducia incondizionata del cliente. Come per ogni professione, la passione e la buona volontà sono alla base del successo, ma la preparazione accademica è altrettanto (se non più) importante. Ma come diventare parrucchiera partendo da zero? Scopri di più su ecodellalombardia.com, nella sezione economia

Come diventare parrucchiera: le basi

Se il talento, l’attitudine, la buona volontà e la creatività non vi mancano, siete già a buon punto per diventare parrucchiere. Ci sono però altri requisiti necessari, a partire dalla formazione scolastica. È infatti essenziale essere in possesso quantomeno di un diploma di scuola superiore (ovvero il diploma di maturità). È indifferente la specializzazione che avete acquisito durante la formazione accademica, ma è fondamentale aver già conseguito il diploma per potersi iscrivere e quindi frequentare i necessari corsi professionali. 

Dopodiché, le opzioni per diventare parrucchiere sono essenzialmente due: frequentare una scuola per acconciatori o fare pratica sul campo. Nel primo caso dovrete quindi individuare una scuola che offra un corso di formazione della durata di due anni, e che al termine dei quali rilasci l’attestato di qualifica professionale. Successivamente, potete decidere se proseguire la specializzazione per un altro anno o se iniziare da subito il tirocinio (della durata di un anno) presso un salone per parrucchieri. 

Nel secondo caso, invece, inizierete affiancando la pratica in un salone per parrucchieri alla teoria presso un corso di formazione di natura teorica. Questo periodo può durare fino a tre anni, in base a diversi fattori come per esempio la situazione contrattuale. 

Consigli su come raggiungere l’obiettivo 

I corsi di formazione per parrucchieri sono solitamente privati. Di conseguenza, possono avere dei costi piuttosto elevati, che arrivano anche a 5.000 euro annui. Ciononostante, alcuni corsi sono più accessibili a livello economico, offrendo una formazione completa per de anni a circa 3.000 euro. In ogni caso è importante accertarsi che i corsi scelti siano riconosciuti a livello regionale e nazionale e che siano affidabili. 

Un buon punto di partenza è quello di iniziare già da subito a fare pratica su sé stessi (o sui coraggiosi volontari). Ciò ovviamente è però impensabile se non si possiede una base teorica consolidata, in particolare per quanto riguarda la struttura del capello, la sua anatomia, la tricologia, la dermatologia e, soprattutto, la chimica relativa alle tinte e agli altri prodotti per capelli. 

In più, è importante imparare a essere il più ricettivi ed empatici possibile. In questo modo sarà più facile riuscire a trovare una connessione con il cliente, comprendere le sue necessità ed esaudire le sue richieste nel miglior modo possibile. 

Infine non dimenticate che anche l’aspetto commerciale è molto importante. Nei corsi professionali per parrucchiere parte dell’insegnamento riguarda infatti anche la parte economica e manageriale. Saper lavorare in gruppo rispettando i ruoli, ma anche essere in grado di tenere sempre correttamente aggiornata la contabilità o gestire i rapporti con i fornitori. Tutti aspetti essenziali di questa professionale, specialmente se il vostro sogno è quello di lavorare in proprio e aprire il vostro salone!

Torna su