Recinzioni per il giardino, qual è la scelta migliore: materiali, idee e soluzioni interessanti

Avere un giardino talvolta può essere piuttosto impegnativo, soprattutto dal punto di vista della cura delle piante, ma non solo. Perché, per molti, è altresì importante la protezione: come mettere in sicurezza la parte esterna dell’abitazione? Soprattutto, qual è la migliore soluzione per la recinzione? Dobbiamo considerare vari aspetti, dal materiale alle tecniche moderne e innovative per costruire. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sulle recinzioni per il giardino

Recinzioni per il giardino, cosa sono e a cosa servono

Se vi siete appena trasferiti in una casa con un ampio spazio esterno, probabilmente sarete entusiasti da tutte le attività che potete svolgere all’aperto. Una lista infinita di possibilità, che includono la costruzione di una piscina alla passione per il giardinaggio: il giardino è la premessa del relax dopo il lavoro, luogo ideale in cui trovarsi con gli amici. Ma la recinzione è un aspetto che non possiamo sottovalutare.

Alla base, la prima cosa da sapere è che la recinzione ha la funzione di proteggere la nostra abitazione, ed è indispensabile nel caso in cui si permetta ai propri animali domestici di uscire all’aperto, così da evitare la fuga o che possano incorrere in pericoli. Per non parlare della privacy concessa, soprattutto se la casa si trova nel pieno centro cittadino.

La guida alla scelta della recinzione dipende da molti fattori, come il materiale, la posa in opera, ma anche le dimensioni. In tal caso, è doveroso capire se affidare i lavori a una ditta specializzata o magari dedicarsi al fai da te. Quest’ultima strada – è bene sottolinearlo – va intrapresa solo se si hanno gli strumenti necessari per operare nelle condizioni migliori e in totale sicurezza.

Come scegliere la recinzione per il giardino: la tendenza attuale

Indubbiamente, tra le tendenze più diffuse dell’ultimo periodo, troviamo la recinzione con rete in metallo. Le reti metalliche possono essere realizzate molto facilmente, soprattutto mediante la rete elettrosaldata. In effetti, un numero sempre crescente di architetti sceglie proprio la rete elettrosaldata per mettere in sicurezza il giardino, e i motivi sono molteplici. 

La recinzione per il giardino in metallo presenta una serie di vantaggi che ben si adattano a tutte le tasche: la robustezza è piuttosto importante, e la lunga durata è la premessa di una spesa conveniente, ma senza perdere di vista la qualità. Anche il costo di realizzazione – fai da te, o meno – non è esoso, e la bassa manutenzione permette di evitare spese folli in seguito. 

Come ottenere la recinzione per il giardino in rete metallica?

Per procedere alla realizzazione della recinzione, è ovviamente importante avere una rete elettrosaldata, che è possibile al giorno d’oggi acquistare online: la piattaforma P.s.m. Srl 2009 offre varie soluzioni a riguardo. I pannelli di rete elettrosaldata vanno a proteggere il giardino: solitamente si sceglie di realizzarli con barre di ferro o di acciaio, che vengono saldate a incrocio. In alcuni casi possono essere anche zincate

La rete metallica deve naturalmente essere personalizzata in base alle proprie esigenze, ed è dunque necessario comprendere le misure e le dimensioni. Nessun problema per quanto riguarda l’estetica, invece: la rete in metallo si presta a innumerevoli personalizzazioni

È estremamente versatile sotto questo punto di vista: molti paesaggisti consigliano di seguire le tendenze e di optare per le piante rampicanti, un grande classico, o ancora una pianta di vite. Ma ci sono anche alcune alternative molto romantiche, soprattutto per chi ama prendersi cura dei fiori. In tal caso, suggeriamo di puntare ai gelsomini, o alle rose rampicanti. La recinzione porterà un valore aggiunto alla parte esterna, e non sarà relegata a una mera funzione di sicurezza.

Soluzioni e idee per la recinzione 

Oltre alla rete metallica, ci sono altre soluzioni da passare al vaglio: sicuramente, per chi ne ha la possibilità, sarebbe bello piantare delle piante che in seguito “schermeranno” la parte esterna. Sì, ci riferiamo proprio alle siepi: è un’idea, ma non è immediata. Tuttavia, bisogna tenere in gran conto il clima della zona in cui si abita prima di procedere a questa scelta.

Un altro grande classico delle recinzioni per il giardino sono le staccionate. Anche in questo caso, sebbene la soluzione sia interessante, troviamo qualche difetto da non sottovalutare: il legno è un materiale estremamente soggetto agli agenti atmosferici, può rovinarsi nel tempo e inoltre è molto meno robusto rispetto alla recinzione metallica. 

Infine, un’ultima alternativa è il muretto: possiamo definirlo un must delle villette italiane, che però ha i suoi costi. La pietra è super resistente, ma si possono valutare anche altri materiali, come il cemento o i mattoni. Va da sé che in questo caso dovremo effettuare dei lavori di muratura.

Torna su