Scegliere un materasso: tutti i consigli principali

Scegliere un buon materasso è un modo per vivere e riposare meglio. Anche se trascurata da molti, questa è una scelta molto importante poiché sarà un prodotto che accompagnerà il riposo per tanti anni. Quando si sceglie un materasso bisogna pianificare affinché sia performante sul lungo periodo.

Esistono diversi parametri di cui tener conto per scegliere il materasso più adatto alle proprie esigenze e in questa guida cercheremo di raccogliere tutte le informazioni necessarie per acquistare un materasso di qualità al miglior prezzo possibile.

Materassi in memory foam

Scegliere un materasso in memory foam vuol dire affidarsi a un materiale viscoelastico pensato e costruito dalla NASA per gli astronauti. I suoi pregi sono tanti, è un prodotto completamente adattabile alle esigenze di chi dorme. Sostiene e si adatta al corpo in maniera naturale e può essere usato anche con letti reti mobili. Questo materiale è per di più anallergico e traspirante.

Un materasso in memory si adatta a chi soffre di problemi alla schiena come le lombalgie a chi vuole migliorare la circolazione notturna e a tutti coloro che desiderano dormire in maniera comoda. Questo tipo di materassi sono di struttura tradizionale o in memory gel, vediamo le caratteristiche specifiche di entrambi: il memory gel è di nuova concezione e permette di avere tutte le caratteristiche di un materasso in memory mantenendo una sensazione di freschezza naturale davvero ottimale.

I materassi in memory tradizionale riducono i punti di pressione del corpo ridistribuendo il peso, sono di qualità elevata ma a volte possono dare sensazione di calore.

Materassi in lattice

Scegliere un materasso in lattice vuole dire scegliere un prodotto fatto di un materiale capace di adattarsi perfettamente al corpo di chi ci dorme sopra. La spinta elastica pro attiva aiuta chi si muove spesso nel sonno a cambiare posizione mentre il materasso cede adattandosi perfettamente alle curve naturali del corpo. Un materasso in lattice è perfetto per chi vuole dormire fresco e per chi ha problemi di circolazione o di mal di schiena poiché distribuisce il peso in maniera uniforme e naturale: con questo tipo di materiale si avrò un sonno completamente ergonomico

I materassi in lattice possono essere:

  • In lattice naturale. Questo materiale si ricava dalla resina degli alberi del lattice è completamente naturale, adatto a far traspirare il materasso e a combattere acari e polvere abbattendo le allergie. I
  • In lattice sintetico. Il lattiche sintetico ha tutte le caratteristiche del lattice naturale solo che viene prodotto in maniera industriale ed elimina la possibilità di riscontrare, nei soggetti allergici, allergie da lattice.

Oltre alle differenze appena descritte quella che salta all’occhio è il prezzo, il materasso in lattice naturale ha un costo di produzione più elevato e quindi il prodotto finale avrà un maggior costo.

Materassi Waterfoam

Scegliere un materasso in waterfoam può davvero essere conveniente, vediamo nello specifico quali sono le sue caratteristiche. Chi sceglie questo tipo di prodotto si affida a elevate qualità tecniche prodotte in laboratorio per replicare il memory foam ma con costi minori.

Un prodotto di questo tipo è di poliuretano espanso che permette un perfetto ricircolo d’aria evitando sensazioni di calore e il prolificare di acari. Il waterfoam è perfetto per chi vuole avere un materasso di buona qualità a un prezzo conveniente e decide di puntare su materiali di nuova generazione durevole nel tempo.

Materassi a molle

Scegliere di acquistare un materasso a molle vuol dire affidarsi al più vecchio materasso in circolazione, ancora molto noto per le sue proprietà e per l’economicità. I materassi a molle sono ancora oggi molto venduti e questo perché presentano caratteristiche davvero particolari che possono essere adatte a chi cerca un materasso rigido.

I materassi a molle sono di due tipi:

  • I materassi a molle insacchettata hanno molle interdipendenti, racchiuse in singoli sacchetti di materiale anallergico e sono la versione più nuova di questo tipo di materasso.
  • A Bonnel. Questo tipo di materasso è il più longevo in circolazione, queste molle vengono interconnesse tra di loro fornendo un materasso robusto e prodotto.

Altri parametri per la scelta

Oltre alle differenze tra tipologia e materiale indicati fin qui ne esistono di diversi da prendere in considerazione e questa guida su dormire.net può essere una base dalla quale partire per una scelta consapevole.

Nel dettaglio di sicura attenzione dovranno essere l’altezza del materasso, la sua rigidità ed il prezzo di vendita. Inoltre vi è la manutenzione di un materasso da non trascurare nella scelta; questo è un parametro spesso ignorato ma che deve essere tenuto ben da conto perché alcuni materiali hanno bisogno di una maggiore manutenzione per durare nel tempo e questo può essere una discriminante importante durante l’acquisto per chi non ha la possibilità di eseguirla costantemente.

Torna su